LE SCACCIAPAURA

16 MARZO 2018 ORE 10,00

Prezzo Intero : 4,00 euro

Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono.
Perché i bambini lo sanno già.
Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.
(Chesterton)

Come le tre Parche in scena le attrici dipanano i loro racconti, le loro storie, le loro fiabe appunto.
E lo fanno compiendo gesti quotidiani, lontani dall’enfasi, dal re citato, nel modo più semplice, cucinando, perché i personaggi delle fiabe entrino nella quotidianità, appaiano alle nostre spalle, siedano alle nostra stessa tavola. Perché nei bagliori del camino possiamo scorgere gli occhi di un lupo e lo spiffero della finestra, sia il fiato di una creatura misteriosa. Mentre le mani pratiche della Donna ripetono gesti usuali, antichi, meticolosi, le parole corrono, si soffermano, si induriscono, prendono il sapore, la qualità del gesto, il profumo ora invitante, ora acre, degli ingredienti. Il ruscello è l’acqua che scorre dal rubinetto, la fitta nebbia altro non è se non il vapore della pentola che bolle, e la neve la farina che cade sopra l’impasto. è una lunga ipnosi, in cui l’immaginazione deve correre per tenere il passo ai balzi del racconto, al variare dei paesaggi, all’improvvisa apparizione dei personaggi. Non è concesso l’astrarsi, il distrarsi, tutto si svolge nell’immediatezza, perché già si appressa l’attimo in cui, l’immancabile coltello cadrà e allora la lunga, interminabile notte verrà sconfitta.

Età consigliata 6-10 anni

uno spettacolo di Riccardo Rombi
con Virginia Billi, Giorgia Calandrini e Alba Grigatti
luci Laura de Bernardis
assistente alla regia Ulpia Popa
produzione Catalyst (Firenze)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi